Direttamente dal Vinitaly i dati 2015 del vino italiano

vino_rossoPositivi i dati del vino in Italia: il 2015 si conferma un anno strepitoso

Come ormai è noto ai più, il vino Italiano riscuote un grande successo non solo nella penisola ma anche all’estero. A conferma ci vengono in aiuto i dati: l’export del vino italiano ha registrato un giro di affari pari a 5,39 miliardi di euro. Un aumento del 5,4% rispetto al 2014. Non a caso l’Italia è il primo produttore mondiale di vino con 48,9 milioni di ettolitri. Di questi, 20 milioni di ettolitri vengono esportati all’estero, che rappresentano quasi la metà dell’intera produzione, a testimonianza dell’apprezzamento proveniente dagli altri paesi. Tra i più apprezzati ci sono i vini spumanti con un ricavo di 985 milioni di euro.

L’Italia, infatti, vanta tra le denominazioni di origine: 73 docg, 332 doc e 118 igt. Questo è dovuto al particolare ecosistema che caratterizza il nostro paese e che consente il proliferare di vigneti differenti. Oltre a ciò, il savoir faire degli artigiani che lavorano nelle cantine contribuiscono a questo grande successo.
Questi gli altri numeri del vino in Italia:
– Aziende vitivinicole italiane: circa 310 mila,21% sul totale imprese agricole
– Occupati: 1milione e 250mila addetti in tutta la filiera
– Produzione 2015: 47milioni hl di vino (+12% sul 2014)
– Ettari vitati: 637.634 (4% della SAU, Superficie Agricola Utilizzata)

Fonte: comunicato stampa Vinitaly

Vinitaly: dati del vino italiano a confronto con la produzione europea

Durante il Vinitaly oltre l’80% della produzione europea è stata rappresentata al primo “European Forum of wine producing countries”organizzato dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. Il forum ha visto la partecipazione di Ministri e delegati da Francia, Portogallo, Spagna, Slovenia, Ungheria, Grecia insieme a Paolo De Castro in rappresentanza del Parlamento europeo.

L’Italia ha inteso portare l’attenzione su tre importanti tematiche di interesse: miglioramento della Ocm vino, salvaguardia della legislazione sulle denominazioni d’origine e gestione del sistema delle autorizzazioni ai nuovi impianti.

Questi inoltre i dati diffusi dal Mipaaf sulla produzione di vino (in ettolitri) nel 2015 dei diversi paesi presenti al convegno:

Italia 48,869
Francia 47,094
Spagna  39,494
Portogallo 6,202
Grecia 2,800
Ungheria 2,585
Slovenia 0,659

Si conferma così il testa a testa della nostra produzione con la produzione francese, che secondo questi dati ha visto per la prima volta nel 2015 il sorpasso della produzione italiana rispetto a quella francese

50esimo Vinitaly: grande festa per pubblico ed operatori 

ingresso al VinitalyNel complesso grande afflusso di pubblico per la cinquantesima edizione del Vinitaly a testimonianza del forte interesse attorno al mondo del vino italiano, che esprime anche i valori dei territori di provenienza. Premiata soprattutto la qualità e l’attenzione per coltivazione e vini biologici.

Tra gli altri soddisfazione anche per il Consorzio del Prosecco  che questo cinquantesimo Vinitaly celebra un 2015 dove l’incremento di valore (+24, 5 %)  è stato maggiore dell’incremento  dell’export (+ 23 %)

Leave a Comment

*