Enoturismo delle Marche: dalla Vigna alla Tavola fa tappa al Sot’aj Archi

0
526

Il progetto “Enoturismo delle Marche: dalla Vigna alla Tavola” è un’iniziativa che vede protagonisti i prodotti tipici marchigiani in diverse località. Il 24 maggio lo ha visto fare tappa al Sot’aj Archi di Ancona: si tratta di un locale davanti al mercato del pesce di Ancona sotto i cosiddetti “archi” (da qui il nome del locale). Nasce nel 1991 ed ha acquisito oggi in Ancona il ruolo di punto di riferimento per gli amanti del pesce, diventando un luogo in cui la tradizione culinaria viene curata, elevata e abbinata ad una cantina con oltre 100 referenze, principalmente di vini del territorio.

 

Il ristorante, menzionato dal 2022 nella guida Michelin, così si racconta: “Il Ristorante Trattoria Sot’Aj Archi , storico ristorante di Ancona , dal 1991 ad oggi è sinonimo del mangiare bene e genuino . In un ambiente familiare ed accogliente, gestito decisamente al femminile , da 28 anni propone pesce sempre fresco proveniente dal pescato giornaliero del nostro mare . La cucina tipica di mare proposta dalla titolare Paola e dal suo staff , rappresenta un ideale connubio tra ristorazione innovativa e tradizione , quella che da sempre contraddistingue la storia gastronomica del territorio marchigiano e, più in particolare, dei ristoranti a Ancona. Sot’ Ai Archi è la tipica trattoria marinara, un accogliente ritrovo per i buongustai che desiderano gustare la nostra tipica cucina di mare”

Il menù dell’evento dedicato al progetto Enoturismo delle marche: dalla Vigna alla Tavola” prevedeva come antipasto polpo con patate, uvetta e cipolla di Tropea, accompagnato dal Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC Classico Le Vaglie della cantina Santa Barbara di Stefano Antonucci.

Per il primo la proposta è stata tagliolini all’uovo con ragù bianco misto mare, un piatto tipico di Ancona e fiore all’occhiello del ristorante, anche loro abbinati ad un Verdicchio, l’Ylice della cantina Podere Mattioli.

Per secondo invece è stato proposto il pescato del giorno agli aromi con patate e carciofi con il verchicchio Vecchie Vigne della cantina Umani Ronchi.

Per concludere come dessert si sono goduti biscottini insieme a vino di visciola di Scacciapensieri.

Come previsto dalla formula di questi eventi dedicati all’approfondimento della conoscenza del patrimonio enogastronomico della Regione, a guidare i partecipanti nella degustazione e alla scoperta dei segreti dell’abbinamento tra i vini e i cibi del territorio presentati, è stato un esperto sommelier.

Il vino di visciola

Il vino di visciola è una tipologia di vino caratteristica delle Marche, prodotto a base di visciole, delle ciliegie acide. Si presenta come un vino dolce da degustazione o da dessert. Le zone principali di produzione sono quella del Montefeltro nella provincia di Pesaro-Urbino e nella provincia di Ancona, in particolare nella Vallesina.

Ci sono due metodi di produzione. Il primo avviene tramite la preparazione di uno sciroppo di visciole e zucchero a cui viene aggiunto il mosto nel periodo di vendemmia, tipico della zona della vallesina, che solitamente prende il nome di vino di visciola. Il secondo metodo è più semplice, viene prodotto macerando delle visciole nel vino con aggiunta di zucchero, tipico della zona a nord delle Marche, che solitamente prende il nome di visner.

Il vino di visciola utilizzato per questa degustazione è quello della cantina Scacciapensieri, con sede a San Paolo di Jesi. Quest’azienda è famosa proprio per la produzione di visciola, definita come “nettare da meditazione” e considerata un tesoro patrimoniale da tutelare. Si tratta di un prodotto non troppo dolce con retrogusto piacevolmente amarognolo, ottenuto dalla macerazione di visciole con aggiunta di amarene spesso selvatiche. Risulta ottimo nell’abbinamento a gelato e soprattutto a pasticceria secca, come nel menù presentato. Possiamo quindi dire che è un vino da assaporare in compagnia, ritrovando quei sapori che un tempo si erano persi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.