giovedì, Settembre 23, 2021
HomeNewsCresce la fiducia degli italiani nel settore food and beverage

Cresce la fiducia degli italiani nel settore food and beverage

In Italia cresce la fiducia nel settore alimentare e  guadagna 3 punti rispetto al 2020, in controtendenza rispetto alla media globale in calo di 2 punti.

E’ quanto evidenzia le Edelman Trust Barometer,  importante indagine globale sul tema della fiducia realizzata in 28 Paesi su di un campione di 33mila persone. La ricerca analizza la fiducia verso aziende, media, governo e associazioni non governative, osservando  diversi settori e tra questi anche il food and beverage.

Con il 65% di campione fiducioso, il settore food and beverage si piazza subito dopo tech e salute, l terzo posto tra i 15 settori merceologici analizzati dalla ricerca e riscuote  più fiducia rispetto alla media, che si attesta al 59%.

Il dato positivo relativo all’Italia è ancora più importante se messo in relazione alla tendenza globale che vede il settore alimentare perdere fiducia in 16 paesi su 27. Il nostro paese  infatti si piazza al primo posto nell’Unione Europea, davanti anche a  Germania, Francia e Spagna, e davanti anche agli Stati Uniti.

In Italia la fascia d’età che ripone più fiducia nel settore alimentare è quella over 55, fascia d’età in cui il 68% vede la fiducia nel settore alimentare in crescita di ben 6 punti rispetto allo scorso anno, e anche in questo caso il nostro paese va in controtendenza rispetto alla media globale, che cala di un punto. Da sottolineare la crescita di 11 punti in termini di fiducia verso iproduttori di cibi e bevande nella fascia d’età 35-54. All’interno del business nel suo complesso si osserva che sono i produttori ad aver conquistato una maggiore fiducia, in crescita di ben 4 punti percentuali sul 2020, con il 63% del campione che si è detto fiducioso, ma bene anche per  la rete di distribuzione alimentare che guadagna 3 punti percentuali e si attesta al 70% di fiducia. Fanno eccezione i produttori di birra e superalcolici, in calo di due punti, con solo il 59% di fiducia.

Sono cinque le aree di miglioramento secondo il report: innovazione, inclusione, informazione, incentivi ed investimenti. In particolare, l’innovazione deve essere rivolta a fattori di sistema più che di prodotto e tutte le comunità devono essere adeguatamente rappresentate nel sistema produttivo attraverso meccanismi di inclusione.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Most Popular

Recent Comments