Grandi vini delle Marche: Novali, un Verdicchio Riserva da medaglia

0
1003

di Caterina Torreggiani

Il Vigna Novali – Castelli di Jesi Verdicchio DOCG Riserva Classico, il cui nome prende spunto dall’omonimo vigneto di Contrada Novali nel comune di Castelplanio (AN), è un pregiato vino bianco prodotto dall’azienda Terre Cortesi Moncaro, la più importante realtà cooperativa in regione. Tale prodotto rientra nella categoria di vini CRU ossia quei vini di alta gamma provenienti, ciascuno, da un singolo vigneto situato nella migliore zona di produzione della denominazione. La terminologia CRU, infatti, deriva dal francese dal participio passato del verbo “croître” che tradotto in italiano significa “ciò che deriva da una regione” e viene usato nel mondo del vino proprio per indicare un vigneto cresciuto in una determinata zona.

Premi e riconoscimenti per il cru marchigiano.

Recentemente il Castelli di Jesi Verdicchio DOCG Riserva Classico Vigna Novali 2020 si è aggiudicato due importanti medaglie al prestigioso evento internazionale Mundus Vini portando l’azienda Moncaro ad ottenere ulteriori riconoscimenti. Grazie all’alto punteggio conquistato nella sua categoria gli è stato conferito il premio speciale come Best of Show Marche e insieme al Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC Classico Biologico 2022 ha ottenuto la medaglia d’oro.

Come gustare il Novali? Ecco gli abbinamenti giusti.

Il Vigna Novali – Castelli di Jesi Verdicchio DOCG Riserva Classico è consigliato per abbinamenti sia a base di carne che di pesce. Nello specifico, per piatti a base di pesce si consigliano primi piatti in salse bianche e con base di ortaggi, come ad esempio spaghetti alle vongole o risotti; per piatti a base di carne, invece, eccellente è il matrimonio con carni bianche di bassa corte fino a giovani ovini, come anche in diverse elaborazioni tartufate e sul fegato grasso. La temperatura di servizio ideale è di 12°C.

Degustazioni

Se volete assaggiarlo sarà possibile durante la degustazione che si terrà il 14 maggio ad Ancona, presso La Vecchia Osteria ( tel 071-200445 -331 3068138, uno storico ristorante nel centro della città, che lo propone in abbinamento al tonno dell’adriatico con porro e patate nell’ambito del progetto “Enoturismo delle Marche dalla Vigna alla Tavola”, che vede protagoniste le cantine marchigiane del territorio e i loro prodotti d’eccellenza.

Il Vigna Novali sarà infatti protagonista d’eccellenza dell’evento parte del progetto Enoturismo Marche dalla Vigna alla Tavola presso la Vecchia Osteria con la partecipazione della delegazione di Ancona dell’Accademia Italiana dellla Cucina. L’evento è realizzato nell’ambito di un progetto della regione Marche con lo scopo di valorizzare l’enoturismo regionale e di sostenere le imprese del settore della produzione del vino e dei prodotti agroalimentari di qualità attraverso la realizzazione di iniziative che prevedono il coinvolgimento del mondo della ristorazione.

Gli eventi del progetto ” Enoturismo delle Marche dalla Vigna alla Tavola” , progetto alla seconda edizione che ha visto quest’anno anche l’inserimento di eventi dedicati alla birra agricola e artigianale marchigiana, prevedono la realizzazione di degustazioni guidate da un sommelier che introduce i partecipanti alla conoscenza dei segreti dell’abbinamento cibo-vino e alla scoperta dei vini e dei prodotti agroalimentari della regione Marche, che si propone come meta d’eccellenza per il turismo enogastronomico.

Contenuto ad opera di Agripress

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.