Condimenti tipici veloci per la pasta

Se non si ha tanto tempo di cucinare la pasta è un’ottima soluzione, a patto di avere la dispensa fornita se si usa la pasta secca o averla preparata in anticipo se si usa la pasta fresca. Esistono numerosi condimenti tipici veloci e gustosi.

Condimenti tipici veloci per la pasta: le regole per cuocere la pasta

Per preparare la pasta per prima cosa cosa occorre mettere a bollire l’acqua: mia nonna mi ha insegnato che per ogni etto di pasta occorre un litro d’acqua, che non deve avere calcare. La pasta va cotta in un recipiente alto e capiente. L’acqua appena inizia a scaldarsi e a fare le prime bollicine  va salata con sale grosso: 10 gr per ogni litro d’acqua.

La pasta deve avere un bel colore giallo ambra, omogeneo e senza striature biancastre. Il bollore deve essere alto quando si butta la pasta poi quando riprende si può abbassare un po’. Occorre ricordarsi che la pasta secca e quella di grano duro impiegano più tempo a cuocere della pasta fresca. E’ sempre meglio  assaggiare per controllare la cottura e spegnere il fuoco un minuto prima: la pasta continuerà a cuocersi nell’acqua bollente.  Io la scolo ancora ben al dente, non senza aver salvato un paio di cucchiai dell’acqua di cottura per amalgamare il condimento e renderlo più cremoso.

Condimenti tipici veloci: dai pomodorini ai pesti la tradizione italiana è ricca di condimenti saporiti

pomodoro san marzanoVeloci da preparare e gustosi sono i condimenti a base di pomodoro fresco, da far semplicemente saltare con olio di oliva e aglio e un pizzizco di sale, intanto che cuoce la pasta. A piacere si puo aggiungere basilico e un pzzico di peperoncino.  Per preparare questo condimento si puo’ sceglire fra diverse varietà di pomodoro. In Italia sono riconosciute la DOP del  Pomodoro S. Marzano dell’Agro Sarnese-Nocerino e la IGP del Pomodoro di Pachino delle provincie di Ragusa e Siracua.

I condimenti tipici davvero velocissimi e più famosi  sono la carbonara e il cacio e pepe, entrambi tipici della tradizione romana e perfetti con la pasta lunga come gli spaghetti, i bigoli, bucatini e chitarra.

Pur nella loro semplicità ne esistono più di una versione. Per la carbonara, le cui origini sono incerte, a me piace la versione che prevede di preparare la carbonara facendo saltare la pancetta  freschissima, a piccoli pezzetti, in un po’ d’olio dove ho fatto soffriggere mezzo scalogno carbonaratritato finissimo. Aggiungo la pasta e fuori dal fuoco un uovo più un tuorlo  sbattuti, calcolando un uovo per ogni etto di pasta. Servo con pepe nero macinato e abbondante pecorino romano. Il pecorino romano è una DOP. Forse non tutti sanno che la zona di produzione  può essere non solo il Lazio, (con le provincie di Frosinone, Latina;Roma e Viterbo) ma anche  la Sardegna (con le provincie di Cagliari, Nuoro e Sassari) e la Toscana (con la provincia di Grosseto)

Anche per la pasta cacio e pepe serve abbondante pecorino romano grattugiato, che è l’ingrediente principale, e pepe nero fresco macinato grosso. Per sciogliere e amalgamare gli ingredienti e renderli cremosi si utilizza qualche cucchiaio dell’acqua di cottura.

Con l’avvento in cucina dei mixer anche i pesti sono diventati condimenti velocissimi da preparare, primo fra tutti il famoso pesto genovese (qui la ricetta).

noci-ricette-cucina-frutta-seccaUn condimento particolarmente veloce e gustoso è quello a base di noci. Le noci sono un prodotto diffuso nella cultura della penisola, da nord a sud e fanno molto bene: si consiglia di mangiarne qualcuna ogni giorno. Per usarle come condimento veloce della pasta pulite 20 grammi di  noci per ogni etto di pasta, schiacciatele in un mortaio o al mixer con un po’ di cannella, noce moscata, un pizzico di sale e di zucchero e mescolatele con abbondante  olio. In un tegame fate arrostire un po’ di pan grattato con una noce di burro  e  poi saltate insieme al pan grattato la pasta con il pesto di noci.

Un altro condimento velocissimo si prepara sciogliendo un po’ di zafferano in una cucchiaiata d’acqua  di cottura e mescolandolo  a  40 gr di ricotta e 10 gr di burro per ogni etto di pasta. In alternativa allo zafferano si può utilizzare un po’ di cannella. L’utilizzo della cannella e burro per condire la pasta è diffuso in molte zone del nord d’Italia, ad esempio nella zona di Rovigo. Si può aggiungere a piacere formaggio tipo grana.La pasta si può condire a piacere con parmigiano.

Un condimento veloce per la pasta può essere anche una crema di gorgonzola ottenuta con panna e burro. Conditi in questo modo a me piacciono particolarmente gli gnocchi di patate.

Questi sono solo alcuni dei condimenti tipici che si possono preparare molto velocemente. Con un pizzico di fantasia e una dispensa fornita se ne possono creare mille altri….

 

 

Leave a Comment

*