Prodotti italiani: promozione

Prodotti italiani e The Extraordinary  Italian Taste: le regole per utilizzare il marchio

the exstraordinary italian taste logoArrivano le regole per l’utilizzo del marchio The Extraordinary Italian Taste. Il marchio distintivo unico di filiera che serve a contraddistinguere i prodotti made in Italy nelle loro azioni di comunicazione.

Per il suo utilizzo occorre dare notifica al Ministero, dove è attivo un elenco delle richieste e delle manifestazioni che l’hanno utilizzato, almeno 30 giorni prima della manifestazione specificando come verrà utilizzato e quali saranno i canali di comunicazione sui quali il marchio dovrà essere pubblicato.

The Extraordinary Italian Taste è stato creato nell’ambito del programma della promozione del made in Italy, delle filiere dei prodotti nell’ambito soprattutto delle manifestazioni estere. Varato con decreto del 14 marzo 2015 del ministro dello sviluppo economico d’intesa con il ministro delle politiche agricole e il misistro degli affari esteri e della cooperazione internazionale, ai sensi dell’art. 30 del decreto legge 133/2014.

La concessione del diritto all’uso è a titolo gratuito.

Prodotti italiani: fondi per chi divulga le Doc e Igt

biodiversityArrivano i fondi per Doc e Igp per chi li vuole far conoscere e tutelate. A beneficiarne saranno gli organismi delle associazioni dei consorzi di tutela riconosciute e associazioni temporanee d’impresa.

Lo stabilisce il decreto del 1 marzo 2016 prot. 15874 che stabilisce agevolazioni per salvaguardia e sviluppo per i prodotti italiani Dop e Igp.

Le spese ammissibili sono la formazione degli addetti peorfessionali, le ricerche e gli studi che mirano a monitorare e a far conoscere mercati e prodotti, le consulenze.

Il decreto non ha ancora ricevuto la numerazione da parte della Coomissione europea e non è stato ancora pubblicato. Solo dopo potranno essere inoltrate le domande.

Non sono ammesse a contributo le grandi imprese e quelle in difficoltà o quelle che sono destinatarie di una richiesta di recupero contributi. L’associazione temporanea d’impresa può essere ammessa anche se ancora non costituita.

Le informazioni sul sito del Mipaaf 

 

Leave a Comment

*