Olio di semi di canapa

Olio di semi di canapa : riscoperta la coltivazione della canapa, legata alla storia del nostro paese

A cominciare dall’antichità e fino agli anni 50 siamo stati i primi produttori al mondo di canapa e la qualità della fibra tessile delle nostre produzioni erano considerate la migliore al mondo

I nostri nonni raccoglievano e maceravano la canapa e poi l’asciugavano al sole e dopo averla ripulita la filavano, mentre con gli scarti si accendeva il fuoco.

semi-di-canapaQuando qualcuno si concedeva spese pazze lo si apostofava con l’esclamazione “hai venduto la canapa”, legata alla realizzazione del raccolto, con cui finalmente si entrava nella disponibilità del risultato della fatica dei mesi precedenti.

La coltivazione della canapa, che richiedeva una lavorazione molto lunga  è stata poi abbandonata gradualmente, man mano che le sue fibre sono state sostituite da altre più economiche, come le fibre sintetiche.

Oggi tuttavia vi è una riscoperta di questa coltivazione, da un lato per il beneficio che la sua coltivazione da ai suoli, dall’altro perchè si tratta di un prodotto naturale ed ecologico che viene interamente consumato senza dare origine a scarti e anche perchè si sono evidenziate le importanti proprietà terapeutiche dell’olio ricavato dai semi di canapa

Olio di semi di canapa: integratore naturale e antinfiammatorio

Dai semi della canapa si ricava per spremitura a freddo un olio di cui studi recenti sottolineano le numerose proprietà.

olio di semi di canapa (1)Le proprietà terapeutiche dell’olio di semi di canapa era note già intorno al 3000 a.c. , quando in Cina erano usati i semi per combattere le infiammazioni della pelle ed erano considerati tonici, ricostituenti, lassativi e diuretici. Anche nella letteratura araba del XIII secolo si legge di tali usi relativamente ai semi della canapa.

Questi utilizzi sono stati confermati da recenti studi e ricerche scientifiche e oggi l’olio che si ricava dai semi di canapa- ricco in acidi grassi essenziali- è noto per le proprietà antiossidanti, immunomodulanti e antinfiammatorie. L’olio di semi di canapa è noto anche per il suo ottimale equilibrio tra omega-3 e omega-6 che lo rendono unico
Nell’olio di canapa sono presenti anche amminoacidi, essenziali al corretto funzionamento dell’organismo; numerose vitamine, tra cui A, E, B1, B2, PP, C; sali minerali come ferro, calcio, magnesio, potassio, fosforo; fitosteroli e cannabinoidi (specialmente CBD, Cannabidiolo) a cui si riconoscono un’importante funzione di modulazione del sistema immunitario e delle funzioni cognitive.

Alcuni studi stanno riconoscendo all’olio di semi di canapa utilità rigenerativa per tutto il corpo, a cominciare dalla pelle, sia assunto se per bocca che per applicazione locale.

Viene consumato crudo e va conservato al buio.  E’ utilizzato  inoltre per numerose preparazioni cosmetiche.

Informazioni sulle proprietà della canapa si trovano su numerosi forum – tra cui ricordiamo: www.modin.org che si occupa dell’utilizzo nella pratica medica dell’olio di canapa; ISSFAL l’associazione internazionale per lo studio dei acidi grassi e lipidi http://www.issfal.org.uk ) – oltre alle numerose associazioni di vegani e vegetariani che trovano in questo olio un utile integratore di acidi grassi essenziali

Leave a Comment

*