Appuntamenti del gusto a Gennaio

Dalle manifestazioni alle kermesse e dalle celebrazioni e alle fiere, sono numerosi a gennaio gli appuntamenti del gusto con la tradizione culinaria e i prodotti dell’eccellenza

160117-Prima-del-TorcolatoTra gli appuntamenti del gusto del mese di Gennaio la terza domenica, a Breganze, Vicenza, si festeggia la prima spremitura e il primo mosto del nuovo Torcolato, con le uve di Vespaiola della vendemmia 2015 che vengono spremute dopo quattro mesi di asciugatura.

Il Breganze D.O.C. Torcolato, è ottenuto dalle uve passite della varietà Vespaiola e dà il nome alla Strada che rappresenta il territorio della Pedemontana Vicentina nel mondo. La Strada del Torcolato e dei Vini di Breganze è un percorso enoturistico che si sviluppa nella fascia pedemontana vicentina compresa tra le vallate dei fiumi Astico e Brenta, all’interno della zona Breganze, i cui 15 vini si fregiano della Denominazione di Origine controllata dal 1969.

downloadBreganze con le sue “Colombare” è il centro geografico di quest’area che presenta come capisaldi ad est la città di Thiene ed a ovest la bellissima Bassano del Grappa, con il suo millenario centro storico ed il Ponte degli Alpini a cui fa da sfondo l’imponente massiccio del Grappa.

Immancabile la visita alle ville palladiane Piovene e Godi Malinverni di Lugo di Vicenza e alla città medioevale di Marostica mentre il territorio è caratterizzato da numerosi prodotti agroalimentari e ricette tradizionali quali il Formaggio Asiago Dop, l’Olio extravergine di Oliva del Grappa Dop, la Sopressa Vicentina Dop, la Ciliegia di Marostica Igp, l’Asparago di Bassano, i Torresani o colombi di torreallo spiedo De.Co di Breganze, la cui ricetta, che risale al 400, celebrata anche da Veronelli, è iscritta tra le De.Co dal 2014 o in forno di Torreglia  – oltre alle Grappe e al Baccalà alla vicentina…

MAIALE_54_11055Sabato 16 e domenica 17 gennaio 2016 a Noventa Padovana, presso la barchessa del Parco Fornace, Sua Maestà il Maiale, anifestazione dedicata al maiale, organizzato da Veneto a Tavola, in collaborazione con il Comune di Noventa Padovana e la Condotta Slow Food della Riviera del Brenta, in concomitanza con la Festa di S. Antonio Abate, detto anche S. Antonio del porcello.

Previsto un ricco programma tra degustazioni, incontri culturali e gastronomici, presentazioni sul lavoro dei norcini e assaggi di piatti e prodotti della tradizione contadina veneta, legati soprattutto al periodo in cui si lavorava il maiale in casa, la cui carne sapientemente preparata e conservata doveva durare per un intero anno. Presenti anche specialità a base di carne di maiale provenienti da molte regioni italiane. L’evento, che si terrà dalle 9,30 alle 19° sarò spostato al week end successiv0 in caso di maltempo (info sul sito del comune)

Dedicato invece all’olio di oliva e ai condimenti il festival Oliofficina, dal 21 al 23 a Palazzo delle Stelline di Milano, il cui programma prevede la presentazione di libri dedicati ai temi dell’alimentazione del paesaggio e dell’agricoltura oltre alla scuola e al banco di assaggio di oli e aceti e a spettacoli nonché alla possibilità di fare acquisti nell’area shop

Bacco-a-Palazzo-Il-vino-in-visita-a-Ferrara1Ci si potrà spostare invece a Ferrara il 22, 23 e 24 all’interno delle sale del palazzo rinascimentale Roverella, dove la manifestazione Bacco a Palazzo avvicinerà ai consumatori i produttori dei territori del nord e di parte del centro Italia, con degustazioni guidate dall’A.I.S.

Sempre dal 22 al 24 gennaio appuntamento con la tradizione culinaria locale a Bologna a Palazzo Renzo dove avrà luogo la prima edizione di Cibo So Good, manifestazione patrocinata dal comune di Bologna, che vedrà la partecipazione degli chef dell’associazione Tour-Tlen impegnati nelle specialità della cucina petroniana classica e rivisitata , i cooking show della scuola di cucina Cibo, oltre alla presentazione del “Panino RossoBlù” e alla gara “CIBlogger! I magnifici 7 della cucina bolognese”, che premierà tre ricette tradizionali o innovative realizzate con almeno due ingredienti scelti tra gli IGP – Cipolla di Medicina,  Bologna-SanPetronioPiazzaMaggiore1’Asparago Verde di Altedo, Marrone di Castel del Rio, Pera dell’Emilia Romagna, Mortadella di Bologna,- e le DOP – Parmigiano Reggiano e Patata di Bologna – del territorio.

Il 24 Gennaio a Palazzo Re Enzo, a conclusione di Cibò So Good si terrà la grande Disfida tra Tortellini e Cappelletti: 4 Chef bolognesi dell’Associazione Tour-Tlen e 4 Chef romagnoli dell’Associazione Caplèt, si sfideranno, proponendo ognuno 4 ricette, dalle più tradizionali alle più creative, in una cena seduta con il pubblico. L’evento sarà inoltre occasione di degustazione ed acquisto dei prodotti del territorio, tra i quali il Pignoletto.

Sempre dal 22 al 24 la fiera di Forli propone invece la manifestazione Sapeur (www.sapeur.it)

Restando in Emilia Romagna sono due le fiere business importanti in ambito food del mese di Gennaio.

Una è Marca sigeppia Bologna, il 13 e 14, dove espongono le aziende prevalentemente interessate a proporsi come copaker e l’altra è il Sigep, dal 20 al 27 gennaio a Rimini, che rappresenta un importante e goloso appuntamento per il settore della gelateria e del dolciario artigianale, oltre che del caffè e della bakery.

Leave a Comment

*