Alimentazione sportiva, nasce la rubrica “Cibo & Sport”

La nuova rubrica vuole analizzare come il buon mangiare ed il buon bere possa influire sulle prestazioni degli atleti e delle atlete

0
111

“Prodotti Tipici Italiani” è un blog a 360° gradi che racconta le eccellenze eno-gastronomiche italiane. Sarebbe più corretto, a dire il vero, definirlo a 359° gradi, dato che manca un ultimo tassello da approfondire: l’alimentazione nella pratica sportiva, sia dei professionisti, ma anche dei dilettanti e più in generale nella vita di tutti i giorni. L’abbiamo visto quest’estate, d’altronde, come anche lo sport sia una grande eccellenza del nostro Belpaese.

La nuova rubrica “Cibo & Sport” vuole analizzare proprio questi aspetti, ovvero come il buon mangiare ed il buon bere possa influire sulle prestazioni degli atleti e delle atlete. Proporremo interessanti contenuti, nello specifico articoli, info-grafiche, post, immagini e video con curiosità, interviste, ricette e approfondimenti anche da parte dei professionisti di questo settore in rapida ascesa.

Vi piacerebbe sapere cosa mangia Marcell Jacobs prima e dopo di correre i 100 metri? Volete approfondire quali sono gli alimenti da assumere per una corsetta al parco o per un allenamento in palestra? Vi interessa approfondire l’esperienza diretta di chef e nutrizionisti all’interno delle squadre di club e della nazionale di calcio? Cibo & Sport cercherà di rispondere a queste domande, per conoscere più da vicino quest’affascinante tematica.

Iniziamo dal chiederci il perché è così importante l’alimentazione legata all’attività sportiva. Secondo lo studio “L’alimentazione nella pratica motoria e sportiva” pubblicato dall’Istituto Superiore della Sanità per conto del Ministero della Salute e del Dipartimento del Farmaco, con la supervisione tecnica e scientifica del dott. Sandro Donati (Commissione per la Vigilanza ed il controllo sul Doping e per la tutela della salute nelle attività sportive), un’alimentazione errata potenzialmente potrebbe compromettere le possibilità di successo di un atleta nella sua disciplina, così come potrebbe creare notevoli difficoltà anche al praticante comune, svincolato da ogni agonismo. 

Sempre secondo la relazione appena richiamata, le esigenze alimentari dello sportivo o di chiunque pratichi sistematicamente una significativa attività motoria riguardano sia l’allenamento, con le abitudini alimentari giornaliere, che la gara, ovvero “adattamenti della razione alimentare nei giorni precedenti e/o durante la gara stessa”.

L’introduzione dello studio, infine, spiega come l’alimentazione sia un’azione prettamente individuale, e perciò legata alle caratteristiche delle singole persone. Sono individuali, infatti, sia i dispendi di energiasia le capacità di recupero. “Non esiste la razione del calciatore – si legge nella relazione – ma di quel calciatore, non della praticante ginnastica aerobica ma di quella praticante”. 

Insomma, è un mondo tutto da scoprire. Con Cibo & Sport lo scopriremo nel dettaglio. Restate aggiornati su tutte le novità di “Prodotti Tipici Italiani” nel nostro sito e nella nostra pagina Facebook (clicca qui).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*