Prodotti tipici calabresi

La tradizione culinaria calabrese ha ricevuto nei secoli molti apporti culturali provenienti da popolazioni di origini diverse. Tra questi i greci, i romani, i normanni, gli spagnoli, i francesi. La cucina calabrese è così molto ricca di influenze anche diverse; spazia da piatti poveri e semplici a piatti ricchi e complicati e a volte contiene ingredienti inaspettati. Spazia inoltre, come per molte delle regioni italiane, fra la cucina di mare e la cucina di terra.

Prodotti tipici calabresi: famosa per il suo sapore piccante la nduja

ndujaL’uccisione del maiale era occasione di grandissime feste e ancora oggi troviamo tra le DOP calabresi numerose preparazioni a base di carne. Probabilmente legata all’influsso francese e legata al forte consumo del maiale è ,la nduja, una PAT tipica del comune di Spilinga dove la si festeggia ogni anno, da qui poi diffusasi in tutta la Calabria e nel mondo. Per la particolare piccantezza – contiene moltissimo peperoncino che le conferisce anche il caratteristico colore rosso – è diventata oggi uno dei prodotti tipici più famosi della regione. Originariamente era un modo per riutilizzare gli scarti del maiale, oggi si usa come condimento per molti piatti e per le bruschette, grazie al suo sapore intenso e alla sua consistenza morbida. Peperoncino e peperoni sono molto usati nella cucina calabrese.

Ingredienti base ancora oggi della cucina della regione,sono i farinacei, i legumi, le verdure, i pesci, la carne di maiale, il peperoncino -leit motiv dela cucina calabrese-, il pepe nero, la paprika, proveniente dall’Asia dove era stata trapiantata dopo la scoperta dell’America. Oltre alle carni di maiale, la liquirizia, gli agrumi, in particolare il bergamotto, molto utilizzati anche in cucina e tra i condimenti l’olio.

2016-06-22 08_56_22-Consorzio Caciocavallo Silano Dop
Caciocavallo Silano – fonte Consorzio di tutela

I piatti tradizionali calabresi hanno spesso nomi greci,o arabi e nei dolci è abbondante l’utilizzo di miele.

Tra i formaggi tipici della Calabria troviamo la ricotta e le due DOP, ripettivamente del Caciocavallo Silano – il cui territorio d’origine si estende anche alla Calabria, nelle provincie di Catanzaro e Cosenza – e del Pecorino Crotonese, prodotto nelle provincie di Catanzaro, Cosenza,Crotone.

Prodotti tipici calabresi: DOP, IGP ed elenco PAT

Le PAT in Calabria sono 269 e 16 le donominazioni d’origine. Tra le 16 denominazioni d’origine sicuramente da segnalare il bergamotto. E’ l’olio essenziale di questo frutto, estratto dal bergamotto di Reggio Calabria. ad avere ottenuto la certificazione DOP. Le altre due certificazioni calabresi relative agli agrumi sono il Limone di Rocca Imperiale DOP e le Clementine di Calabria IGP (a Catanzaro, Cosenza, Crotone). Ricordiamo invece tra le PAT il Mandarino di Sibari

Tra le altre DOP tre sono legate all’olio ovvero la DOP Alto Crotonese, localizzata nella provincia di Cotone; la DOP Bruzio della provincia di Cosenza; la DOP Lametia di Catanzaro.

Vi sono poi le carni, fra le quali troviamo nell’elenco delle DOP quattro diverse preparazioni, tutte legate alle provincie di Catanzaro,Cosenza, Crotone, Reggio di Calabria,Vibo Valentia
Si tratta del Capocollo di Calabria D.O.P ; della Salsiccia di Calabria D.O.P; della Soppressata di Calabria D.O.P.  Tra le DOP anche i Fichi di Cosenza D.O.P., rigorosamente prodotti a Cosenza, e la Liquirizia di Calabria D.O.P. coltivata a Catanzaro , Cosenza, Crotone, Reggio di Calabria, Vibo Valentia. Dalla Calabria proviene l’80% della liquirizia prodotta in Italia e  si tratta di una liquirizia pregiata e dolce.

Cipolla Rossa di Tropea - Fonte Consorzio di tutela
Cipolla Rossa di Tropea – Fonte Consorzio di tutela

Le altre denominazioni IGP registrate per i prodotti tipici in Calabria sono:
La Patata della Sila I.G.P. tra i prodotti ortofrutticoli e cereali a Catanzaro e Cosenza
La Cipolla Rossa di Tropea I.G.P. – sempre nella categoria ortofrutticoli e cereali- a Catanzaro, Cosenza, Vibo Valentia
Il Torrone di Bagnara I.G.P. tra i prodotti di panetteria, pasticceria a Reggio di Calabria

Prodotti tipici calabresi: i Presidi Slow Food

Con riguardo ai Presidi Slow Food la Calabria conta cinque presidi. Uno di questi è il caciocavallo di Ciminà; vi sono poi la Razza Podolica calabrese e tra le carni lavorate il Capicollo azze anca grecanico – presidio sostenuto dal parco dell’Aspromonte che si rifà alla antica lavorazione della coscia di maiale dell’area grecanica – e il Gammune di Belmonte – prodotto tipico dell’area di Belmonte Calabro, in provincia di Cosenza. Tra i vini il presidio è Moscato al governo di Saracena

Leave a Comment

*