Corso selezione tipicità italiane a Urbino

Corso selezione tipicità italiane: terra e tavola il punto di partenza 

Non esiste buon cibo senza una buona terra e buone tradizioni. In una parola, anche la tavola ha bisogno di cultura.

Facendo tesoro del patrimonio enogastronomico delle Marche e della sua ricca storia, l’università di Urbino dà il via per il terzo anno consecutivo al corso di alta formazione per Narratore del gusto e della cultura, comunicatore del benessere e selezionatore delle tipicità italiane”. Le lezioni, 250 ore dal 16 maggio al 15 giugno, si terranno al campus scientifico “Enrico Mattei”. Dal 1° marzo il via alle iscrizioni. Ampie le possibilità professionali con sbocchi nel settore dell’agroalimentare, del turismo enogastronomico, della comunicazione delle produzioni e della ristorazione e dell’hotellerie .

geologia e gusto
Professor Rodolfo Coccioni – Presentazione del corso

L’idea base – spiega il professor Rodolfo Coccioni, ordinario di Paleontologia e direttore del corso – è creare nuove figure professionali capaci di comunicare e selezionare le qualità, l’unicità e l’autenticità delle produzioni italiane. Il settore agroalimentare ed enogastronomico ha un grande presente e un grande futuro nel nostro Paese.  Si tratta di un settore molto dinamico sul quale decisamente puntare in un periodo di crisi come quello che stiamo attraversando”.

Corso selezione tipicità italiane: geologia e gusto 

selezionatori di tipicità
Degustazioni

Il Narratore del gusto si dedicherà alla selezione della qualità, dell’unicità e dell’autenticità delle produzioni italiane, studiando l’anatomia e la fisiologia degli organi di senso, le tecniche e gli strumenti di analisi sensoriale, la percezione dei profumi, l’influenza delle nuove conoscenze dei bicchieri da degustazione, i prodotti Dop e Igp, le certificazioni biologiche e biodinamiche, la qualità dei prodotti agroalimentari anche alla luce dei cambiamenti climatici in atto.

Le attività formative si svolgeranno dal lunedì al venerdì. Sono previste verifiche didattiche intermedie per i diversi insegnamenti che avverranno durante le lezioni sotto forma di colloquio individuale e la presentazione di un report come prova finale. Il corso prevede il riconoscimento di 10 crediti formativi universitari (CFU). Ai partecipanti al corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione subordinato alla frequenza obbligatoria di almeno due terzi delle ore complessive di attività formative.

 

Leave a Comment

*