Collegato agricolo: dalla camera al senato

Collegato agricolo: il ddl sulla semplificazione, razionalizzazione e competitività del primario passa alla camera con 204 voti positivi. Tra i provvedienti previsti la tutela e la valorizzazione di alcuni dei prodotti tipici italiani quale il  riso

Approvato dalla Camera il 18 febbraio il testo licenziato dalla commissione agricoltura di Montecitorio del ddl in materia di semplificazione, razionalizzazione e competitività del primario, che deve passare ora all’approvazione del senato.

Tra i provvedimenti contenuti nel testo del collegato agricolo: niente fascicolo aziendale per i produttori di olio la cui produzione è inferiore ai 350 kg; sanzioni fino a 4.000 € per la mancata iscrizione all’Anagrafe apistica; istituzione della banca delle terre agricole presso l’Ismea.

foto adnkronos
foto adnkronos

L’obiettivo della banca delle terre agricole è costituire un inventario completo della domanda e dell’offerta dei terreni e delle aziende agricole, resi disponibili anche a seguito di abbandono dell’attività produttiva e di prepensionamenti. Saranno raccolte informazioni su caratteristiche naturali, strutturali e infrastrutturali dei fondi, modalità e condizioni per la cessione e l’acquisto degli stessi, nonché sulle procedure di accesso alle agevolazioni . Ismea, potrà proporre programmi di ricomposizione fondiaria, per individuare comprensori territoriali in cui promuovere aziende pilota e potrà anche stipulare convenzioni con regioni, organizzazioni professionali, atenei e istituti superiori.

Nel ddl  è prevista anche la regolamentazione a difesa  della birra artigianale e in favore della filiera del luppolo e la tutela delle varietà tipiche italiane di riso e sostegno al miglioramento genetico delle nuove, nonchè la  valorizzazione della sua produzione come espressione del valore di un territorio e l’istituzione di un registro delle varietà; sono state inserite disposizioni per fornire una definizione del fungo cardoncello e si è prevista l’introduzione di un Sistema informativo per il biologico Sib

coltivatori sui campi
foto trentinosviluppo

Proposta tra l’altro la riduzione (da 50 a 40) della percentuale richiesta di presenza di aziende agricole nelle assunzioni congiunte di lavoratomi dipendenti in imprese agricole legate da un contratto di rete

Il collegato agricolo, dopo l’approvazione del Senato in prima lettura e ulteriormente modificato durante l’esame alla Camera, tornerà ora all’esame del Senato di cui si attende l’approvazione definitiva.

fonte: http://www.camera.it/leg17/522?tema=collegato_agricolo 

 

fonte: italia oggiItalia Oggi 20160219_RS_ITALIA-OGGI_2

Leave a Comment

*