La frutta di stagione alla conquista delle spiaggie con “HappyBio”

Questa meravigliosa estate calda, forse persino troppo calda a volte, è l’ideale per sollazzarsi in riva al mare.

In questo periodo e sulla spiaggia niente meglio della frutta di stagione può aiutarci a ripristinare i giusti livelli di sali

Happy Bio a Punta Marina
Happy Bio al Bagno Perla a Punta Marina

minerali, apportando vitamine e B carotene per favorire l’abbronzatura.

Questa la felice intuizione di alcuni operatori balneari e di alcuni produttori dell’entroterra romagnolo e in particolare ravennate: portare le frutta di stagione sulle spiaggie in occasione di festose merende.

E’ infatti dai lidi di Marina di Ravenna che è partita l’idea delle merende di frutta e prodotti tipici nei bagni del lungomare.

Idea che si sta propagando fino a toccare Bellaria sotto gli occhi di soddisfatti bagnanti e degli operatori, ma anche della presidentessa dell’APT Servizi dell’Emilia Romagna. La presidentessa Liviana Zanetti, -dopo aver patrocinato la realizzazione e la promozione dell’ app “Via Emilia Romagna  Wine and Food” (di cui abbiamo parlato qui) che punta l’attenzione sulla produzione enogastronomica d’eccellenza della regione – sarà molto probabilmente gradita ospite a Bellaria durante uno degli eventi Happy Bio, le merende in spiaggia con la frutta tipica delle colline della Romagna.

L’Emilia Romagna ha tra le proprie eccellenze, ben tre IGP legate alla produzione storica di frutta tipica e in particolare le Ciliegie di Vignola, le Pere dell’Emilia Romagna IGP e la Pesca e la Nettarina di Romagna IGP.

frutta in spiaggiaCon l’avvento dell’estate e l’arrivo dei turisti sulla costa romagnola si ripete dunque anche quest’anno la felice iniziativa avviata negli anni scorsi per portare la frutta fresca e nutriente direttamente dai campi alle rive del mare. L’iniziativa, partita timidamente negli anni scorsi, sta raccogliendo infatti sempre più entusiamo e adesioni.

Attorno al progetto si sono raccolti anche gli imprenditori del brand “Souvenir Forlì” e ”Souvenir Ravenna” insieme alle rispettive Confcommercio. Si da così continuità al progetto “Via Emilia, smart land”, condividendo con “Happy Bio” l’attività che porta fin sull’arenile, insieme a tanta frutta biologica e sana, anche l’obiettivo di promuovere l’entroterra  attraverso la collaborazione fra settori diversi. Tra i sostenitori il Gal L’Altra Romagna, e tra i motori dell’iniziativa Fausto Faggioli, padre dell’agriturismo in Emilia Romagna, con le Fattorie Faggioli.

La frutta di stagione è sana, è buona ed è un’eccellenza del territorio. Con il progetto Happy Bio si realizza la partecipazione delle strutture e degli operatori del territorio nel condividere e festeggiare insieme  ai turisti. Si portano sul litorale insieme all’accoglienza, l’emozione e i profumi, i prodotti eccellenti dell’entroterra, dei frutteti, dei filari, e delle verdi campagne e delle colline assolate da cui la frutta e i prodotti provengono.

happybio_La filosofia alla base dell’iniziativa, condivisa dai sostenitori è che “Il viaggio non è più un semplice trasferimento ma è diventato sinonimo di nuove esperienze. La “Via Emilia” quindi, direttrice del nostro progetto è più che mai un’opportunità per esplorare nuove emozioni coinvolgendo il Territorio e l’innovazione, la mobilità, l’alimentazione, lo sviluppo turistico e quello sociale. Il valore aggiunto del turismo esperienziale è il forte elemento emozionale che lo contraddistingue, rendendo l’esperienza vissuta un bellissimo e felice ricordo. Le imprese propongono un’esperienza in cui la qualità della vita fa parte integrante dell’offerta territoriale, sempre più green e ospitale ” E ancora una volta passa dai prodotti tipici del territorio

Leave a Comment

*