Come riconoscere il Grana Padano originale?

Il nostro paese  è quello che più di tutti ogni anno subisce il maggior numero di contraffazioni agroalimentari. La contraffazione riguarda soprattutto vini e formaggi. In particolare il fenomeno, denominato “Italian Sounding“, indica la commercializzazione di prodotti che portano sì nomi di marchi dal “suono italiano” ma non sono prodotti in Italia. La Coldiretti ha recentemente confermato che al secondo posto nella classifica dei prodotti italiani più contraffatti c’è il nostro Grana Padano, che negli USA viene sostituto dal suo parente illegittimo  “Parmesan“. Secondo un’indagine condotta in Usa i dati  non lasciano dubbi: due terzi dei consumatori sono vittime dell’etichettatura ingannevole. Non dovremmo permettere che i nostri prodotti di punta vengano svalutati da delle brutte copie di dubbia genuinità. Proprio per questo, oggi descriviamo tutte le caratteristiche visibili che il vero Grana Padano originale deve possedere. Approfondiremo in seguito le caratteristiche intrinseche legate al processo produttivo, e alla provenienza delle materie prime. Le informazioni ci provengono direttamente dal sito ufficiale del Grana Padano .

Nel Grana Padano originale devono essere presenti:

  • Placca di Caseina: Inserita sulla superficie piatta della forma al momento della formatura, diviene un tutt’uno con la crosta del formaggio. Comprende:

-la scritta “GRANA PADANO”,

 -i codici identificativi della forma, che garantiscono la tracciabilità del prodotto, e indicano il luogo di produzione,

-la scritta “GARANTITO dal MIPAAF ai sensi dell’art.10 del reg. (CE) 510/2006“.

Placca di caseina
Placca di caseina

 

  • Quadrifoglio: È il marchio che certifica la provenienza della forma, riportando la sigla della provincia e il numero di matricola del caseificio produttore. Comprende anche la dicitura DOP, che contrassegna soltanto il formaggio prodotto nella regione di origine definita per legge e in conformità al Disciplinare di produzione.

quadrifoglio grana

Il Quadrifoglio

 

 

  • Losanghe: Vengono impresse mediante la fascera. Ogni losanga, dal bordo tratteggiato, riporta alternativamente la scritta “GRANA” e “PADANO”. Le losanghe sono ripetute in continuo sullo scalzo e ricoprono interamente il bordo della forma, consentendo di identificare GRANA PADANO anche quando viene venduto a pezzi.
Losangghe
Losanghe

 

 

  • Bollo CE: indica: il mese e l’anno di produzione, lo stabilimento di produzione: un dato importante a fini sanitari.
bollo CE
Bollo CE

 

  • Marchio a fuoco: produzione: qualifica le forme attestandone la perfetta corrispondenza ai dettami espressi nel Disciplinare di produzione. La “Denominazione di Origine Protetta” (DOP) è così legittima. Senza questo marchio il formaggio non può essere né denominato né commercializzato come “Grana Padano”, anche nelle confezioni porzionate o grattugiate. Il marchio “GRANA PADANO” è stato ideato e brevettato dal Consorzio di tutela omonimo. È registrato presso il Bureau International pour la Protection de la Propriété Industrielle di Berna ed è depositato in Italia e nei principali Paesi esteri come marchio collettivo, di certificazione o di garanzia, secondo le norme vigenti. I marchi di selezione vengono apposti a fuoco dai tecnici del Consorzio Tutela Grana Padano.
marchio a fuoco
Il marchio a fuoco

 

 

  • Il “RISERVA“: Qualifica le forme che oltre ad aver ottenuto la generale marchiatura a fuoco, oltrepassano i 20 mesi di stagionatura e presentano le seguenti caratteristiche:

scelto sperlato
pasta a grana evidente con chiara struttura radiale a scaglia
colore omogeneo bianco o paglierino
assenza di odori anomali
sapore fragrante e delicato.

Questo secondo marchio a fuoco viene apposto sullo scalzo delle forme con le stesse modalità previste per il marchio DOP, in prossimità del quadrifoglio, dalla parte opposta a quella dove figura il marchio a fuoco “Grana Padano”. I marchi di selezione vengono apposti a fuoco dai tecnici del Consorzio Tutela Grana Padano.

Il Riserva

D’ora in poi non potrete che acquistare esclusivamente il Grana Padano originale: difendiamo il nostro marchio “Made in Italy“. Questo è il link dove potrete consultare il Disciplinare Grana Padano DOP completo.

 

 

Leave a Comment

*